Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per la gestione della navigazione.

Proseguendo oppure cliccando su "Accetto" acconsenti al loro uso.

Text Size

Educatori a domicilio

È un servizio privato di recente istituzione che fornisce servizi educativi specialistici per disabili a domicilio. L’attività si svolge presso le abitazioni dei beneficiari o sul territorio, a seconda delle autonomie presenti e del progetto educativo individuale che viene concordato con la famiglia.

Accreditamento per le attività educative a favore dei disabili sensoriali presso la Provincia di Torino

La Cooperativa ha partecipato nel 2003 al bando per l'accreditamento a questo servizio ed è ora iscritta all'Albo dei “soggetti iscritti al Registro di Accreditamento – Sezioni A e B – per la gestione del Servizio Educativo a favore di disabili sensoriali” ora trasferito dalla Provincia  agli Enti Gestori istituzionali del socio assistenziale ai sensi della D.G.R.  Regione Piemonte n.127-4470 del 20.11.2006. Attualmente ha in carico  8 utenti.

Per quanto riguarda la formazione in questo particolare servizio, sono stati selezionati educatori che hanno seguito gli interventi sopra descritti e hanno maturato una specifica esperienza nel campo. Gli stessi hanno frequentato il corso della Provincia di “formazione permanente e aggiornamento per operatori sociali dei servizi educativi assistenziali a favore di disabili sensoriali”.

S.I.L. - Servizio Inserimenti Lavorativi a favore di disabili

L’intervento, svolto in convenzione con il  Consorzio Intercomunale C.I.S.A di Gassino Torinese, si pone lo scopo di:

  • sostenere i soggetti portatori di handicap nella formazione professionale e nella ricerca di occasioni lavorative;
  • costruire sul territorio una rete di sedi produttive private sensibili a questo tipo di progetto per poter realizzare abbinamenti ditta-utente che rispondano alle reali possibilità di sviluppo;
  • coinvolgere gli Enti Pubblici e le Scuole;
  • progettare percorsi individuali per l’inserimento nel mondo del lavoro.

 

Gli educatori  nello specifico:

  • mantengono i contatti periodici con le ditte;
  • mantengono i contatti con le famiglie;
  • sono sempre reperibili durante l’orario di lavoro degli utenti ed intervengono immediatamente in caso di necessità direttamente sul luogo di lavoro;
  • si occupano della stesura dei progetti e della modulistica ;
  • aiutano i ragazzi nella espletazione  delle pratiche relative ai Centri per l'impiego, ai certificati medici ed alle pratiche burocratiche in genere, in un’ottica di progressiva autonomia dell’utente;
  • elaborano le relazioni periodiche sugli interventi;
  • mantengono  contatti periodici con i ragazzi per accogliere le loro esperienze, le difficoltà, i dubbi e svolgono una funzione di supporto ed incoraggiamento.

Sostegno a minori disabili all'interno delle scuole

La Cooperativa segue vari studenti con disabilità varie presso gli istituti scolastici superiori di Torino e Provincia con una presenza quotidiana.

Educativa territoriale disabili

L’intervento, svolto in convenzione con il  Consorzio Intercomunale C.I.S.A di Gassino Torinese, si pone lo scopo di:

  • raggiungere un ampio numero di utenti nelle tre fasce , lievi medi e gravi, con progettualità mirate ai singoli casi che, all’interno del loro ambiente di vita, salvaguardino l’unicità della persona e la sua  piena realizzazione
  • effettuare  servizi a domicilio; 
  • dare un  supporto alle famiglie, inteso come  affiancamento  dell’educatore alle figure parentali per il soddisfacimento dei bisogni primari e psico-fisici, sostegno nella crescita e nella capacità di delega a figure esterne, elaborazione dei vissuti e  ricerca di strategie vincenti sul piano della risoluzione dei piccoli e grandi problemi quotidiani legati alle difficoltà del disabile e di chi ne condivide la vita, costruzione di una mentalità e progettualità positiva che possa rendere più accettabile la sofferenza;
  • elaborare insieme  alla Scuola progetti individuali di intervento , per gli utenti più piccoli,  allo scopo di fornire strumenti di aiuto al gruppo classe ed agli insegnanti per convivere con la diversità e condividere la gioia di stare insieme ed imparare cose nuove, contribuendo  alla formazione di una “cultura” di solidarietà e condivisione.
  • sviluppare autonomie personali, di relazione e di spostamento negli utenti medi e lievi con progetti  che mirano ad ampliare tutte le possibili abilità e potenzialità dell’utente, nella direzione della piena o parziale autonomia con l’obiettivo di uscire dal ”circuito assistenziale”.